Disfunzione Tubarica. Cosa è?

Quando l'orecchio non si stappa mai.

"Ho le orecchie tappate!"

H

    Le tue orecchie si tappano e si stappano continuamente? L'orecchio si ovatta analogamente a quanto accade quando si scende in auto da una collina? A volte hai la sensazione di avere qualcosa all'interno dell'orecchio ma il tuo medico dice che non ci sono tappi di cerume?
    E' possibile che tu abbia una disfunzione tubarica.

Definizione di Disfunzione Tubarica

D

    Si parla di disfunzione tubarica in presenza di una ridotta funzionalità della tuba di Eustachio.
    La Tuba di Eustachio è un piccolo canale che collega la cassa timpanica dell'orecchio medio al rinofaringe. Questo piccolo tubo svolge diverse importanti funzioni, indispensabili per la salute del nostro orecchio.
In prima battuta, la tuba ha la funzione di areare la camera timpanica, altrimenti isolata dall'ambiente esterno. L'organo ha quindi anche la funzione di equilibrare la pressione all'interno dell'orecchio rispetto a quella atmosferica, risultando decisivo nel meccanismo di compensazione. La tuba ha infine anche la funzione di drenare le secrezioni mucose prodotte nell'orecchio.

Come funzionano le Tube di Eustachio?

A

    Come già detto, una delle funzioni principali delle tube di Eustachio è quella di equilibrare la pressione all'interno dell'orecchio rispetto a quella esterna.
    Per compiere questo importante ruolo di compensazione, nel soggetto normale, le tube di Eustachio si aprono grazie all'azione di appositi muscoli involontari. I muscoli responsabili dell'apertura delle tube vengono attivati, ad esempio, durante gli atti deglutitori o sbadigliando. E' esperienza comune, infatti, che la classica sensazione di tappo all'orecchio che si determina nella discesa da alte quote si risolva molto spesso con un semplice sbadiglio.
    Se la tuba di Eustachio non riesce ad aprirsi in modo corretto, all'interno della cassa timpanica si produce una pressione negativa che è responsabile della fastidiosa sensazione di ovattamento auricolare tipica di questa condizione.

Cosa accade se le Tube di Eustachio non funzionano per lungo tempo?

C

    Se le tube di Eustachio non recuperano la piena funzionalità e la pressione negativa permane per un periodo di tempo abbastanza prolungato, questa può provocare il richiamo di liquidi all'interno della cassa timpanica determinando un quadro clinico chiamato "OTITE MEDIA EFFUSIVA".
    L'otite media effusiva è una condizione assai frequente nel bambino ed è spesso poco diagnosticata per la scarsezza dei sintomi associati.

Definizione di Otite Media Effusiva

D

    Si tratta di una condizione caratterizzata da calo dell'udito non associato a dolore.
    L'otite media effusiva è particolarmente frequente nei bambini piccoli poichè la funzionalità della tuba di Eustachio risulta ridotta a causa di peculiari fattori anatomici. In particolare, la tuba nel bambino è meno inclinata rispetto a quella dell'adulto ed ha quindi ha una minor capacità drenante (vedi figura). Un altro fattore determinante nella genesi dell'otite media effusiva è il ristagno di catarro nasale provocato dall'incapacità del bambino di soffiarsi il naso in modo efficace oppure dalla presenza di una iperplasia adenoidea.
Nel caso in cui la secrezione liquida resti all'interno dell'orecchio per molto tempo, le probabilità di una infezione aumentano. Per questo motivo i bambini sono molto frequentemente colpiti da "otite media acuta".

Diagnosi di Disfunzione Tubarica e Otite Media Effusiva

D

    Nei soggetti adulti sarà opportuno eseguire anche un test di funzionalità tubarica contestualmente all'esame impedenzometrico.
    Questi accertamenti permetteranno di stabilire in modo inequivocabile la natura del problema e permetteranno di istituire una terapia efficace.

Terapia della Disfunzione Tubarica e dell'Otite Media Effusiva

T Per quanto riguarda la terapia esistono diverse soluzioni da modulare sul quadro clinico del paziente:

    Nel caso dei piccoli pazienti con otite media effusiva, per i motivi sopraindicati, sarà fondamentale cercare di garantire una buona igiene nasale. Molto utili in questo caso sono le docce nasali (tipo Rinowash) e l'Otovent.
    Il Rinowash è un dispositivo medico che funziona in coppia con una macchina per aerosol tradizionale. Si tratta di uno strumento di forma conica (vedi filmato) che, una volta collegato al tubo dell'aerosol e riempito con i farmaci consigliati dallo specialista, è in grado di produrre particelle aerosoliche di dimensioni maggiori rispetto al tradizionale dispositivo aerosol. Il fatto di produrre particelle più grandi garantisce un'incredibile miglioramento dell'efficacia a livello nasale e faringeo, dal momento che queste macroparticelle hanno la capacità di fermarsi ad agire nelle zone che più sono interessate nel corso di queste affezioni. Al contrario, le piccole particelle prodotte dal dispositivo aerosol tradizionale tendono a raggiungere immediatamente il polmone.
Riguardo al Rinowash, si consiglia di prendere visione del Post "Rinowash: il migliore amico delle mamme".

Doccia nasale: un dispositivo molto utile.

Il Rinowash è solitamente ben tollerato da bambini anche molto piccoli poichè scarsamente invasivo e poco rumoroso: potrà essere usato con semplice soluzione fisiologica per l'igiene quotidiana del naso oppure utilizzando farmaci nei casi in cui il medico lo ritenga opportuno. Ricordo sempre che il dispositivo, per funzionare, deve essere collegato ad una macchina dell'aerosol tradizionale e non ad ultrasuoni.

    Si tratta di un "palloncino a pressione controllata" (vedi filmato) in grado di "riattivare" la tuba di Eustachio. Come si nota dal filmato, il "palloncino" deve essere gonfiato e sgonfiato più volte con il naso invece che con la bocca. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, l'esercizio viene spesso eseguito bene dai bambini e può anche rappresentare uno "stimolo ludico" per apprendere a soffiarsi il naso.
    Prima di intraprendere l'esercizio è sempre necessario sottoporsi ad una visita specialistica in quanto esistono delle controindicazioni all'utilizzo di Otovent (per esempio la presenza di una otite acuta o di una perforazione del timpano).

Ginnastica tubarica con Otovent.

Terapia della Disfunzione Tubarica negli Adulti

T

    Nei soggetti adulti si possono proporre, a seconda dei casi, diverse terapie.
    L'utilizzo di Otovent per eseguire una costante ginnastica tubarica può essere una soluzione molto valida.
Nei casi in cui nessuna delle soluzioni descritte fornisca beneficio, può essere indicata la dilatazione endoscopica della tuba mediante palloncino. Si tratta di un procedimento chirurgico, ad oggi eseguito soltanto in pochi centri.

Pagina a cura del Dr. Gianni Gitti